FEDERAZIONE DEI CLUBS BLUCERCHIATI


Siamo orgogliosi di comunicare che i Sampdoriani che hanno aderito alla richiesta di destinazione del rateo dell’abbonamento non goduto in Sampdoria - Verona sono: 5082.

Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti voi tifosi che avete aderito, compiendo un gesto che riempie ognuno di noi d'orgoglio e che ci rende fieri di far parte della tifoseria Sampdoriana.

 

Ringraziamo Francesca Mantovani, Corrado Tedeschi, Manolo Strimpelli, Enrico Nicolini, Christian Puggioni, Francesco Flachi, Emiliano Viviano, Roberto Mancini, Attilio Lombardo, Marco Lanna, Sergio Volpi, Stefano Lucchini, Nicola Pozzi, David Balleri, per aver sostenuto la nostra iniziativa con un semplice ma prezioso videomessaggio: a tutti voi va il nostro più sincero e sentito grazie.

 

CATTIVI MAESTRI

FEDELISSIMI

FEDERCLUBS

MOLESTI

STRUPPA

ULTRAS TITO

VALSECCA

 

 

Lnk Facebook 

18/04/2020

 

 

DOMANDA DI RIMBORSO SAMPDORIA  VERONA - DONAZIONE ALL'OSPEDALE SAN MARTINO

 

Come avevamo promesso nel comunicato del 17 Marzo 2020, torniamo sull’argomento rimborsi per la partita Sampdoria – Verona, disputata a porte chiuse. Dal principio le nostre intenzioni erano quelle di ottenere un’importante cifra da donare all’Ospedale San Martino in tempi quanto più brevi possibile, per dare un aiuto concreto nella battaglia contro il COVID-19.

 

Per problemi di natura logistica “il presidente ferrero e l’U.C. Sampdoria” si son detti impossibilitati ad attuare questa operazione di rimborso. Abbiamo così deciso di metterci a disposizione per raccogliere le adesioni da parte di quei tifosi che generosamente vorranno donare in beneficenza la loro quota non goduta di quella partita, che verrà poi destinata, con la massima trasparenza, al reparto U.O. Clinica di Malattie Infettive e Tropicali dell’Ospedale San Martino.

 

Ogni tifoso sampdoriano che vorrà aderire a questa iniziativa non dovrà far altro che compilare il modulo sottostante con i dati del proprio abbonamento/voucher entro Venerdì 17 Aprile 2020. Successivamente invieremo questi moduli alla società presentando così un numero preciso di adesioni ed auspicando che questo possa servire a velocizzare le tempistiche della donazione.

 

Cliccare uno dei due links seguenti

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc3tKvJGs6VNyy4FOeOuU9p70Na-p0_rkekUN4yeOgo6AB6XQ/viewform?usp=sf_link

 

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc3tKvJGs6VNyy4FOeOuU9p70Na-p0_rkekUN4yeOgo6AB6XQ/viewform?embedded=true

 

 

N.B. il modulo non va stampato o scansionato in alcuna maniera, basta entrare nel link, compilarlo elettronicamente e premere il tasto “invia” situato in fondo alla pagina.

 

CATTIVI MAESTRI

FEDELISSIMI

FEDERCLUBS

MOLESTI

STRUPPA

ULTRAS

VALSECCA

 

 

09/04/2020

I SAMPDORIANI PER IL SAN MARTINO

 

Oggi, come tante altre volte nelle situazioni nelle quali c'è stato bisogno, i tifosi Sampdoriani possono dimostrare con un piccolo grande gesto che la nostra comunità è qualcosa di più di una tifoseria di calcio. Abbiamo la possibilità di dare un aiuto, grande e concreto, laddove ce n'è davvero bisogno, ovvero i reparti ospedalieri impegnati nella gestione dell'emergenza legata al coronavirus. Come ? rinunciando al rimborso della quota abbonamento non goduta in occasione di Sampdoria Verona di domenica giocata a porte chiuse. Sapete quanto può valere questo piccolo gesto se tutti gli abbonati aderiranno? Fino a 170.000 euro! Chiediamo pertanto alla società Sampdoria di attivarsi, come già altre hanno fatto (vedi Parma), per darci questa possibilità in tempi rapidi e compatibili con l'emergenza in atto. Da parte nostra, dei ragazzi della Gradinata Sud e della Federclubs garantiamo l'adesione a questa forma di sostegno, indicando una destinazione che ci è stata segnalata come la più idonea alla causa : U.O.CLINICA DI MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI DEL SAN MARTINO (EMERGENZA COVID 19).

 

Cogliamo l’occasione per testimoniare la nostra vicinanza ai calciatori blucerchiati colpiti dal virus e soprattutto al nostro grande fratello blucerchiato dottor Amedeo !

 

Gruppi della Sud e Federclubs

13/03/2020

Link Facebook

 

 

Come da tradizione del Club, che ogni anno nel periodo pasquale si attiva ad iniziative di beneficenza, quest’anno abbiamo scelto due Ospedali genovesi che stanno affrontando l' emergenza Coronavirus.

Alla cortese attenzione dell'Uc Sampdoria SpA

 

Il presente testo è stato redatto in base alle indicazioni dell'assemblea dei Club svoltasi il 23 gennaio 2020.

In tale sede, il principale argomento in agenda è stata l'analisi del rapporto tra UC Sampdoria e Federazione dei Clubs Blucerchiati (oltre 70 club distribuiti sul territorio genovese, ligure, nazionale, estero). Tra le funzioni tradizionalmente riconosciute alla Federclubs vi è quello di gestire e coordinare il rapporto tra Club e società UC Sampdoria, con un mandato di rappresentanza assegnato al direttivo della Federclubs tramite elezioni biennali.

 

Sono molti i punti di contatto e collaborazione tra le due parti - quotidianamente ci interfacciamo con voi, in maniera cordiale e costruttiva, guidati solo ed esclusivamente dalla passione per i nostri colori non essendo alcuno di noi a stipendio di qualsivoglia entità. Abbiamo sempre distinto tra personale operativo e proprietà, e tale distinguo è stato mantenuto anche quando negli ultimi anni abbiamo – via via con crescente determinazione – contestato l'attuale proprietario. Non staremo qui a ripetere le numerose motivazioni che hanno nel tempo accresciuto la nostra delusione, preoccupazione e insofferenza. Siamo solo parzialmente sollevati nel leggere in questi giorni la volontà di passare il testimone ad una indefinita nuova proprietà e sappiamo bene che la sfida per la permanenza in serie A sarà una delle incognite principali di tali trattative.

 

Eccediamo a volte, questo dobbiamo ammetterlo, nel sentire l'UC Sampdoria SpA come un nostro avere. Chi è tra voi tifoso di una qualsiasi squadra (e auspichiamo che siano in futuro di più i sostenitori della Sampdoria operanti all'interno della società stessa) capirà questo nostro sentimento: è l'istinto di chi vuole difendere la propria famiglia, la propria passione, il proprio amore. Anche noi che possiamo dirci “tifosi esperti” – in rappresentanza di migliaia di tifosi iscritti ai nostri club – cadiamo spesso in questo errore; già vi avvisiamo che continueranno ad esserci questi episodi, e vogliamo augurarci che nulla ci tolga la passione che ancora adesso, mentre scriviamo queste parole, ci guida.

 

In tal senso, vi segnaliamo di aver appreso con profonda sorpresa e delusione della vostra volontà di non partecipare, dopo oltre 50 anni di storia, alle feste organizzate annualmente da diversi Club Blucerchiati. Ci avete rifiutato la presenza – adducendo che “ la società continua ad avere fra gli obbiettivi principali, l’intensificazione della diretta gestione di eventi e progetti sul territorio” (intensificazioni da noi per primi sollecitata, salvo poi aver verificato la scarsa propensione a metterla in atto, avendo registrato negli anni l'abbandono tra gli altri del Torneo Ravano, dei Samp Village, etc). Ma siete andati anche oltre, comunicandoci – citiamo la vostra missiva - che “i club ed i loro rappresentanti saranno dunque nostri graditissimi ospiti arricchendo i nostri eventi di consegna premi o riconoscimenti”.

 

Perdonateci se non accetteremo fin da ora questo invito provocatorio; vi ricordiamo che in questi decenni, accogliendo i giocatori e i dipendenti dell'UC Sampdoria come ospiti alle nostre feste, abbiamo consentito loro di entrare a far parte delle nostra famiglia. Abbiamo fatto capire loro cosa sia lo stile Sampdoria, li abbiamo messi fianco a fianco coi nostri bambini o i nostri tifosi più storici per abbattere le barriere del marketing, delle recinzioni, dei tornelli. Abbiamo condiviso la nostra passione cercando di nobilitare col nostro sentimento quello che per alcuni è un semplice sport, o un semplice mestiere. Abbiamo scritto tante pagine Blucerchiate, regalato tanti momenti felici e cancellato quelle distanze che – comuni in molte piazze calcistiche – a Genova sono sempre state evitate.

 

Ragionate su questo, chiunque sia la persona che ha preso tali decisioni: ragionateci su. La chiusura di Bogliasco, l'abbandono del Ravano, il tifoso come “cliente”, il rifiuto a partecipare alle feste, sono tutte facce della stessa medaglia: un distacco dalla tradizione Blucerchiata di “società di famiglia” per imitare altre realtà distanti anni luce da noi. Le nostre feste continueranno grazie ai tanti giocatori del passato e ai tanti ospiti che parteciperanno con passione e gioia ai nostri eventi. Voi, allontanandovi dal tifo organizzato, perpetuerete un errore che danneggia tutto l'ambiente.

 

Cambieranno tante cose, anche i nomi dei nostri eroi....

 

Federclubs

23/01/2020

Link Facebook

 

FEDERAZIONE DEI CLUBS BLUCERCHIATI

VIA CASATA CENTURIONA, 18/20

16139 - GENOVA, tel. +39 010 8311557

 

federclubs@libero.it

Orari di apertura sede:

Settimana partita casalinga: da MAR a DOM orario 14:45-18:00

Settimana partita in trasferta: MAR e GIO orario 14:45-18:00